31 gennaio 2021

Marco 1,21-28

LA PAROLA DI GESU’ RESTITUISCE  LA COSCIENZA E LA LIBERTA’ ALL’UOMO

MELISSA

 

Siamo a Cafarnao di Sabato Gesù entrato nel tempio comincia ad insegnare le scritture. La prima cosa che la gente sente è il modo diverso che Gesù ha di insegnare. Non è tanto il contenuto, bensì il modo di insegnare che impressiona. Gesù non cita nessuna autorità, come fanno gli scribi, ma parla partendo dalla sua esperienza di Dio e della sua vita. La sua parola ha le radici nel cuore. Questo suo modo di presentarsi provoca il manifestarsi del demone. Questo ha le sembianze di una persona che era nel tempio probabilmente per pregare ma provocata dall’insegnamento di Gesù gli dice che lui è li per rovinarlo….questa frase mi ha colpito perché è vero Gesù viene per scombinarci, per aiutarci a capire che tante volte ci siamo creati un quieto vivere che non è seguirlo ma soprattutto stare in pace con noi stessi …Gesù facendo tacere il demone restituisce le persone a se stesse. Restituisce la coscienza e la libertà.

Le buone notizie che Gesù ci consegna oggi sono queste: il suo modo diverso di insegnare le cose di Dio, ed il suo potere sugli spiriti impuri. Gesù apre un nuovo cammino affinché la gente raggiunga la purezza attraverso il contatto con lui.

Graziella

Potrebbero interessarti anche...